Visualizzazioni totali

lunedì 29 agosto 2016

Ho 18 anni e nonostante la mia pelle scura, e le mie dimensioni non ho mai avuto rapporti sessuali. Desidererei i vostri consigli.

Salve,sono un ragazzo di quasi 18 anni di colore e ho letto tutte le storie che molte donne hanno scritto riguarda gli uomini della mia etnia e non posso negare che provo un certo imbarazzo poiché molto molto raramente le ragazze che conosco o ragazze che incontro ne parlano bene,non a caso non ho mai avuto rapporti e non ho mai avute una relazione.
E VOI LETTORI COSA PENSATE DI QUESTA STORIA? CONOSCETE O AVETE VISSUTO SITUAZIONI SIMILI?COSA CONSIGLIATE AL PROTAGONISTA?

venerdì 19 agosto 2016

Le olimpiadi sono frustranti per una donna eccitata. Continuamente uomini seminudi e perfetti. Spero finiscano presto. Cubani, nigeriani, giamaicani, in slip striminziti o in divide sudate. Immagino la mia bocca scopata per ore.

Le olimpiadi sono frustranti per una donna eccitata. Continuamente uomini seminudi e perfetti. Spero finiscano presto. Cubani, nigeriani, giamaicani, in slip striminziti o in divide sudate. Con gambe e braccia possenti che riuscirebbe a resistere a lunghe sedute di sesso.
Vorrei inginocchiarmi a loro e lasciare che i loro manganelli scopino le mie labbra. 
Leggevo una ragazza dire in questo blog che è un duro lavoro perchè durano tanto, ma è proprio quello che deriderei. 
La mia bocca scopata per ore. Io credo sarei una donna molto paziente, e aspetterei fino a farlo emettere l'ultimo gemito di piacere.
Avrei paura che entrassero nella mia vagina o nel sedere, perchè penso siano come travi che fanno provare un gran piacere, ma dopo credo sia difficile non dolere per le ore in cui il mio corpo ha dovuto ricevere quel colpi. Le zone dovrebbero essere raffreddate con del ghiaccio.
Pensavo di fermare uomini di colore per strada, ma avrei paura. Portarsi in casa un uomo sconosciuto credo sia un azzardo. Anche fare sesso in un luogo pubblico mi ecciterebbe, ma il mio senso del pudore mi vieta di rendere il pensiero realtà. 
Spero insomma che le Olimpiadi finiscano presto. Mi sono masturbata due volte. Urlavo. Penso che i vicini mi abbiano sentito.
Ma devo dire non mi importa. Fingevo che uno di quei neri mi entrava dentro. Penso che la realtà sia tutt'altro, un piacere illimitato.
E VOI COSA PENSATE DI QUESTA SITUAZIONE?COSA CONSIGLIATE ALLA PROTAGONISTA DI QUESTA STORIA?
CONOSCETE O AVETE VISSUTO SITUAZIONI SIMILI?

mercoledì 17 agosto 2016

Desideravo essere umiliata, usata scopata, e posseduta da un maschio che mi facesse sua schiava del sesso. Sono stata 6 mesi con uomo nero, che mi scopava a suo piacimento, fino a quando ho detto basta e sono tornata ad una vita normale. Le sue dimensioni mi hanno aperto la mia mente a nuove emozioni.

STORIA TRATTA DA UN COMMENTO AL BLOG

"Fu una parentesi della mia vita che non ripeterò mai più, desideravo un uomo che mi dominasse mi facesse sentire una preda da sbranare, desideravo essere umiliata usata e scopata quasi violata, volevo sentirmi posseduta da un maschio che mi facesse sua schiava del sesso, credevo di avere seri problemi psicologici d'essere impazzita e depravata invece era solo quel desiderio nascosto o represso per per un educazione morale eccessiva, conobbi un bel ragazzo nero originario del Mali, nero come la notte un fisico normale che non faceva pensare a degli attributi prettamente maschili di proporzioni mai viste dal vero, ma quella voglia di essere posseduta da un maschio poderoso virile forte mi assaliva sempre di più, data la frequentazione capì cosa volessi, quella sera a casa mia realizzai ciò che ardentemente desideravo da mesi, fu pazzesco anche infilargli il condom, credo lo avesse due volte uno normale, ma lo volevo così fui posseduta amata scopata come mai mie era successo in vita mia, non c'era verso di divincolarmi dalle sue braccia e come fossi impalata non potevo muovermi, stavo realizzando quel desiderio folle, i suoi colpi arrivavano fin nella pancia, tentò anche una penetrazione anale che non volli, volevo essere umiliata e lo tolsi da dentro per sfilargli il condom per fargli del sesso orale, mi dilatava la bocca e toccava la gola, sembrava una bestia in calore mi stava scopando in bocca, il suo bacino non si fermava mi puntava in bocca e in gola sempre più giù, mi sentivo umiliata abbastanza al primo segno di vomito per avermelo infilato giù per 20 cm, lo scansai di nuovo e presi un altro condom glielo infilai e allargando le gambe appoggiandone uno sulla sua spalla lo invitai a sbattermi, mi baciò e succhiò il piede mi girò a carponi con una forza da sentirmi leggera me lo infilò in vagina fino a sentire sbattere il suo scroto sulle mia patata bollente e grondante, non riuscivo a muovermi sentivo quel coso duro smisurato scorrere dentro di me senza fine con un ritmo crescente, fu come una violenza ma non lo era perchè lo volevo io desideravo esattamente questo, sentirmi posseduta senza possibilità di reagire e godere senza restrizioni, da quella sera per circa 6 mesi sono stata scopata sbattuta usata umiliata da lui ma a mio piacimento e godimento fino a quando ho detto basta sono sazia voglio tornare ad una vita normale.
Ma per un breve periodo lo consiglio a tutte le ragazze uno spazzacamino di quelle dimensioni dilata la mente apre a nuove emozioni e godimenti impensabili se non si provano."
E VOI LETTORI COSA PENSATE DI QUESTA STORIA?CONOSCETE O AVETE VISSUTO SITUAZIONI SIMILI?